lunedì 24 luglio 2017

Gocce di Ricotta al Pistacchio

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti!
Oggi vi propongo un dolce fatto un po' di tempo fa per una cena importantissima (per me)...avete presente una cena tipo il primo appuntamento a casa con l'uomo della tua vita? Ecco! quella è stata (come lo è sempre quando vengono le mie amiche da me) una cena di quel tipo!
L'ho chiamato gocce di ricotta, è un guscio di cioccolato fondente al 74% con pralinato alle mandorle, che racchiude un cuore di ricotta al pistacchio e al centro ancora, per contrastare la dolcezza della ricotta ho fatto una riduzione di arance amare, conferendo così al dolce, varie consistenze e vari 
contrasti di sapori.





Gocce di ricotta
Preparazione 1 ora+riposo in freezer
Difficoltà: alta
Ingredienti per 6 gocce
600 g di ricotta di pecora
120 g di zucchero semolato
2 cucchiai di pasta di pistacchio pura
300 g di cioccolato fondente al 74-75%
100 g di pralinato alle mandorle
100 g di arancia amara
40 g di zucchero semolato
3 g di agar agar o colla di pesce
Procedimento 
Con l'aiuto di un matterello o in un mixer sbriciolate grossolanamente il pralinato.
Frullate l'arancia, versatela in una pagella antiaderente, unite lo zucchero e l'agar agar, fate cuocete il tutto a fuoco vivo per circa 7-8 min o fino a quando inizi a gelificare. Rivestite una teglia rettangolare con carta da forno, versate la riduzione di arance nello stampo ad uno spessore di circa 1-1/2 cm e ponete in frigo, per circa due ore.
Spezzettate il cioccolato in una ciotola e scioglitelo al microonde o a bagnomaria.
Con l'aiuto di un cucchiaio, versate circa due cucchiaiate di cioccolato in ogni stampo di silicone, ruotate in modo tale che il cioccolato copra tutta la superficie dello stampo, quando tutto è ricoperto capovolgete ed eliminate l'eccesso di cioccolato, cospargete con il pralinato l'interno di ogni guscio, a questo punto trasferite gli stampi in freezer o abbattitore fino a quando il cioccolato non si sia solidificato, appena notate che si è rappreso versate in ogni formina un altro cucchiaio di cioccolato fuso, sempre ruotando fate un secondo strato a coprire tutta la superficie precedente, capovolgete per togliere l'eventuale eccesso di cioccolato e riponete in freezer o abbattitore fino a quando il tutto si solidifica.
(questa seconda fase, va fatta molto velocemente, visto che avete una base fredda, il cioccolato tende a solidificare quasi subito, formando un guscio molto spesso in alcuni punti, quindi poco piacevole da mangiare ma anche abbastanza duro da rompere).
Intanto setacciate la ricotta, aggiungete lo zucchero e la pasta di pistacchio, con l'aiuto di una forchetta amalgamate bene il tutto, coprite e ponetela in frigo.
Quando tutti gli elementi saranno pronto procedete con la composizione finale del dolce.
Sformate delicatamente i gusci di cioccolato, facendo attenzione a non romperli e a non lasciare impronte sulla superficie, se avete le nani troppo caldo usate guanti di cotone con sopra guanti in lattice.
Tagliate la gelatina di arance in tanti quadratini.
Trasferite la ricotta in una sacapoche, riempite a metà ogni guscio di cioccolato, mettete al centro un po' di gelatina di arance e ricoprite fino all'orlo con altra ricotta.
Capovolgete le gocce su un vassoio ricoperto di carta da forno e lasciate in frigo fino al momento di servire.





NOTE: il dolce può essere preparato anche due max tre giorni prima è tenuto in frigo a 2-3 gradi centigradi o abbattuti e posti in freezer.
Al posto del pralinato potete usare granella di zucchero di canna i crue' di cacao. Se no trovate le arance amare, sostituitele con una buona marmellata di arance amare, che in questo caso va usata direttamente dal barattolo, quindi senza ulteriori cotture.

Nessun commento:

Posta un commento