Maritozzi all'Arancia di Adriano Continisio

Buongiorno a tutti...
Ieri ci siamo depurati e, giustamente oggi un bel maritozzo ci sta ðŸ˜‚...in realtà li ho impastati qualche giorno fa con altre due amiche, che tra una chiacchiera, una piega e una formatura, abbiamo sfornato più di 40 morbidissimi e profumatissimi maritozzi, poi da brave e scrupolose esaminatrici, sedute intorno ad un tavolo rotondo, c'è stato il "controllo qualità" abbiamo testato, sezionato, prima senza e poi con tanto di panna...su questo siamo scrupolose, quando bisogna dare un giudizio deve essere fatto bene ðŸ˜‚😂😂😂
La ricetta e il metodo di impasto sono del maestro Adriano Continisio. Ma vediamo insieme come realizzare questi gustosi maritozzi.


Maritozzi all'Arancia di Adriano Continisio 
Impasto 30 min
Cottura 20 min
Difficoltà: medio alta
Ingredienti per 13 pezzi da 80 g
450 g farina w 300 (o Manitoba)
50 g farina di riso
200 g acqua
90 g zucchero
1 cucchiaio miele (possibilmente d’arancio)
1 uovo + 1 tuorlo
8 g lievito fresco
8 g sale
1 cucchiaino malto (o miele)
60 g burro
40 g olio di mais (o arachide o riso)
zeste di 1 arancia grattugiate
1 albume
Per lucidare
135 g di zucchero
100 g di acqua

Procedimento 
Portiamo quasi a bollore l’acqua con metà delle zeste e riscaldiamo l’olio con l’altra metà.
Sciogliamo il lievito ed il malto nell’acqua intiepidita (che avremo riportato a 200g), uniamo 200g di farina e lasciamo gonfiare a temperatura ambiente (ca 1 ora). Misceliamo il resto della farina con quella di riso.
Uniamo metà della farina e dello zucchero ed avviamo la macchina a vel.1,  all’assorbimento uniamo l’uovo con il resto dello zucchero e della farina, facciamo andare per qualche giro, poi inseriamo il tuorlo con il miele ed il sale, aumentiamo la vel. a 1,5 ed incordiamo.
Aggiungiamo il burro morbido in due volte e, quando avremo ottenuto una buona incordatura, uniamo l’olio a filo, fermandoci di tanto in tanto per evitare che l’impasto si "smolli".
Copriamo e poniamo a 26° C fino al raddoppio (ca. 2 ore)
(a questo punto, volendo, possiamo trasferire l’impasto in frigo a 4° C fino al giorno successivo)
Dopo 30’ porzioniamo in pezzi da 80 g ed avvolgiamo a palla stretto.
Dopo 15’ capovolgiamo le sfere e riavvolgiamo a filoncino, stringendo bene.
Copriamo con pellicola e mettiamo a lievitare a 28° C (ca 1 ora)
Intanto prepariamo lo sciroppo per lucidare, in una casseruola versiamo l'acqua, aggiungiamo lo zucchero e portiamo a bollore, spegniamo e aspettiamo che arrivi a 30° C.
Quando hanno raggiunto la giusta maturazione, pennelliamo la superficie dei maritozzi con albume ed inforniamo a 180° C per 12’ o fino a cottura.
Appena fuori dal forno lucidiamo con sciroppo di zucchero a 30° C.

NOTE:Possono essere farciti con un velo di crema pasticciera e panna montata, come X i classici maritozzi, ma sono fantastici per la merenda dei bambini con un velo di marmellata o cioccolata. Si possono tranquillamente congelate e scongelare a temperatura ambiente per poi farcirli.

Commenti

Post più popolari