Casatiello Dolce Basso



Molti, ormai sono a conoscenza dell'esistenza di due grandi rustici che si preparano nel periodo pasquale in campania, ossia tortano e casatiello, ma non tutti sanno che oltre al clasico casatiello rustico vi sono altre versioni di casatiello, quello dolce con lievito madre e quello dolce morbido tipo il classico ciambellone. 
E' un dolce semplice ma ricco di sapore, bello da vedere grazie ai colorati diavolini (confetti colorati) e alla candida spuma di albume che lo ricopre, è facile da preparare e vi stupirà per la sua bontà. Come vi dicevo si tratta di una ricetta campana molto antica, che prende il nome anche ti pigna di Pasqua. Si preparava con le nonne e con le mamme anche 20-30 giorni prima delle festività pasquali e si consumava specialmente alla colazione di Pasqua.
Di questa variante dolce senza lievito madre, ne esistono altre due versioni: il casatiello alto che è un semplice ciambellone, un pò meno soffice del classico che siamo abituati a mangiare.
Esiste poi la versione bassa, che è una via di mezzo tra il ciambelone e una frolla, quindi rimane più compatto rispetto ad un ciambellone ma molto più soffice di una pasta frolla. Questa ricetta mi è particolarmente cara, perchè è quella che la mia nonna preparava sempre e che mio padre adora. Ho impiegato anni e "buttato" casatielli prima di riuscire ad ottenere il risultato perfetto per mio padre. Ovviamente prima non esistevano ricette scritte e mia nonna, con l'età purtroppo faceva un po di confusione trà il casatiello alto, dove c'è il latte e quello basso dove non c'è, ma alla fine impasta che ti rimpasta sono riuscita nel mio intento...non immaginate la gioia e lo stupore che ho provato quando mio padre, con ben quattro casatielli da assaggiare  mi fa: "è questo quello della nonna!!!!
Vediamo insiema come prepararlo

Casatiello Dolce Basso 

Preparazione 15 min
Cottura 45 min
Difficoltà facile 

Ingredienti per due stampi da 26 cm di diametro 
1 kg di farina “00”
700 g di zucchero semolato 
200 g di strutto
7 uova medie 
7 tuorli
20 g di cremortartaro 
10 g di  bicarbonato di sodio 
50 ml di liquore di agrumi o anice
4 g di sale
1 bacca di Vaniglia 
Zeste  grattugiate di 1 arancia e di 1 limone bio
Per decorare 
Diavolini colorati
2 albumi

Procedimento 
Accendete il forno a 170 gradi centigradi in modalità statica.
Imburrate e infarinate due stampi a ciambella da 26 cm di diametro.

Disponete la farina a fontana su un piano di lavoro, unite lo zucchero,  con le mani formate un cratere al centro della farina aggiungete lo strutto, le uova, il sale, gli aromi e il liquore, amalgamate bene il tutto facendo attenzione a non far fuoriuscire gli ingredienti.
Alla fine incorporate il cremortartaro e il bicarbonato lavorate per qualche minuto, amalgamate in modo omogeneo tutti gli ingredienti, versate l’impasto negli appositi stampi e infornateli 170 gradi centigradi per circa 45 min
Intanto montate gli albumi a neve ferma, quando il casatiello è cotto decorate con qualche cucchiaio di albume sparso grossolanamente su tutta la superficie, cospargete di confetti colorati.
Spegnete il forno, infornate nuovamente il casatiello e lasciate asciugare l’albume.



NOTE: questo dolce può essere preparato anche con 20 gg di anticipo.
Lo strutto può essere sostituito dal burro ma ovviamente non otterrete lo stesso sapore

Commenti

Post più popolari